F.A.Q.

Domande Frequenti

1. La Florence Biennale ha un tema?

La Florence Biennale rappresenta un’opportunità d’incontro e dialogo su temi che riguardano l’arte e la cultura. A ogni edizione è associato un tema che viene sviluppato anche attraverso attività collaterali, conferenze e progetti educativi. Gli artisti possono partecipare presentando opere inerenti al tema dell’edizione in corso. Tuttavia il tema non è vincolante per gli artisti partecipanti, i quali sono liberi di esporre opere anche non ispirate a esso.

2. Cos'è il Premio Internazionale “Lorenzo Il Magnifico”?

Gli artisti partecipanti concorrono all’assegnazione del Premio Internazionale “Lorenzo il Magnifico” assegnato da una Giuria Internazionale costituita da personalità di rilievo del mondo dell’arte. La Giuria Internazionale decide l’assegnazione dei premi, valutando le opere esposte dagli artisti partecipanti nelle diverse categorie. Il Presidente della Florence Biennale nomina i membri della giuria e ha facoltà di conferire una o più menzioni speciali.

3. In cosa consiste il catalogo ufficiale XI Florence Biennale?

Il Catalogo Ufficiale della XI Florence Biennale, pubblicato in collaborazione con Fausto Lupetti Editore, contiene immagini delle opere ed informazioni di tutti gli artisti partecipanti. Ogni artista partecipante sarà presente nel catalogo con una pagina interamente dedicata in cui sarà riprodotta l’immagine di una sua opera e relativa didascalia, il nome, il Paese di provenienza e un suo breve profilo biografico. Ogni artista partecipante ha diritto a ricevere gratuitamente una copia del catalogo.

Il volume è distribuito in Italia attraverso Messaggerie Libri, nelle principali fiere del libro (Bologna, Torino, Roma e Francoforte) e su Amazon.it. Sarà presente nei bookshop della Biennale di Venezia, della Triennale di Milano, di Artefiera Bologna e nei bookshop museali di Padova, Bologna, Firenze, Roma e Verona. Inoltre, alcune copie del volume saranno inviate nelle librerie italiane di Londra, Parigi, Berlino, Madrid e altri paesi.

Informazioni specifiche sono riportate nella documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, art.8 e Scheda E).

4. Quali sono le modalità di partecipazione e selezione?

Per partecipare alla Florence Biennale è indispensabile ricevere l’approvazione da parte del Comitato Internazionale di Selezione (CIS) a seguito della valutazione del curriculum artistico e delle opere presentate. Gli artisti interessati a partecipare devono sottoporre la propria candidatura all’esame del CIS inviando una richiesta ufficiale attraverso la pagina dedicata.

5. Sono un artista ammesso, cosa devo fare?

L’artista che ha ricevuto l’e-mail di ammissione può scaricare la documentazione completa (Regolamento e schede tecniche) e confermare la propria partecipazione alla Segreteria Organizzativa. È importante che la documentazione sia letta attentamente, compilata in tutte le sue parti, firmata e inviata, entro i termini indicati, via e-mail a info@florencebiennale.org oppure in copia fisica per posta all’indirizzo via delle Porte Nuove, 10 – 50144, Firenze, Italia.

6. Quali sono le scadenze da rispettare per partecipare all'esposizione?

Il termine ultimo per inviare la propria adesione è il 15 giugno 2017 (salvo esaurimento degli spazi).

Le scadenze specifiche sono riportate nella documentazione riservata agli artisti ammessi.

7. Quali categorie artistiche sono ammesse?

Alla Florence Biennale sono ammesse tutte le tecniche, le correnti e le tendenze artistiche. Le categorie artistiche sono così definite: arte ceramica, arte digitale, disegno calligrafia e grafica d’arte, fotografia, gioiello d’arte, installazione d’arte, mixed media, performance art, pittura, scultura, textile & fiber art, video arte. Le specifiche sono riportate nella documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, Scheda A).

8. Quante opere può esporre ciascun artista?

Il numero di opere da esporre varia in relazione allo spazio espositivo scelto e alle dimensioni delle opere stesse. Per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare la documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, Scheda A).

9. Quali sono le tipologie di spazio disponibili?

Gli spazi espositivi si dividono in 3 tipologie:
SPAZIO PARETE: indicato per opere da appendere in quanto consiste di pannelli verticali assemblati in moduli di 2, 3, 4, o 6 metri.
SPAZIO PAVIMENTO: indicato per opere che devono essere posizionate a terra o su una base.
POSTAZIONE VIDEO: le proiezioni video saranno effettuate attraverso schermi LCD o LED di 40″ con 2 set di cuffie audio collegate.
Maggiori dettagli sono riportati nella documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, art.4 e Scheda A).

10. È prevista una quota di partecipazione?

Sì, poiché la Florence Biennale è una manifestazione indipendente e autofinanziata. La quota di partecipazione, che varia in base allo spazio espositivo e ai servizi richiesti dall’artista, serve a coprire pro-quota il canone di locazione della sede espositiva e relativi costi imputabili per l’assicurazione dell’evento prevista per legge, i consumi di utenze, il servizio di pulizia, sicurezza e copertura antincendio. Sono poi da considerarsi i costi per i servizi di allestimento e disallestimento degli spazi espositivi, i costi pubblicitari e promozionali, i costi diretti e indiretti per l’organizzazione dell’evento stesso e per la realizzazione del catalogo. L’elenco dettagliato dei beni e servizi inclusi nella quota di partecipazione è presente nella documentazione fornita agli artisti ammessi alla FB (cfr. Regolamento, art.6).

Gli artisti devono provvedere a proprie spese al trasporto e allo sdoganamento delle opere, il cui costo non è compreso nella quota di partecipazione alla Florence Biennale (vedi FAQ 16).

11. A quanto ammonta la quota di partecipazione?

La quota di partecipazione varia in base alla tipologia di spazio che l’artista intende scegliere e in base ai servizi di cui decide di avvalersi. Le specifiche sono riportate nella documentazione riservata agli artisti ammessi.

12. Quali sono i metodi di pagamento disponibili?

Le modalità di pagamento accettate sono di 2 tipi:
– on-line con carta di credito
– tramite bonifico bancario
Maggiori informazioni sono riportate nella documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, Scheda C).

13. Devo pagare l’IVA?

– Residenti in Italia: devono pagare sempre l’IVA già compresa nelle quote indicate nella documentazione (Scheda A).
– Residenti in un Paese membro dell’Unione Europea (escluso l’Italia): solo i possessori di partita IVA/VAT registrata presso il VIES (VAT Information Exchange System) oltre che presso l’autorità competente del proprio Paese, possono richiedere la non applicazione dell’IVA.
– Residenti in un Paese non facente parte dell’Unione Europea o in un Paese che non aderisce ai trattati economici dell’UE: solo i possessori di regolare partita IVA/VAT possono richiedere la non applicazione dell’IVA.

14. Esistono promozioni per gli artisti che hanno già partecipato?

Per gli artisti che hanno già partecipato ad almeno una delle passate edizioni della Florence Biennale, sono previste particolari promozioni. Le specifiche sono riportate nella documentazione riservata agli artisti aventi diritto (cfr. Regolamento, art. 3 e Scheda A).

15. Posso avvalermi di uno sponsor?

La Florence Biennale consente la sponsorizzazione degli artisti ad opera di soggetti terzi. Ogni artista deve provvedere in maniera autonoma alla ricerca dei propri sponsor. Su richiesta l’Ente Organizzatore può fornire uno sponsor-kit accompagnato da un attestato di ammissione all’edizione in corso. Il nome e il logo di ciascuno sponsor sarà pubblicato nel catalogo e nel sito ufficiale della Florence Biennale. A tal fine si richiede agli artisti beneficiari di contributi di fornire alla Segreteria Organizzativa i dati del proprio sponsor (nome, Paese, e sito web) nonché un’immagine ad alta risoluzione del logo entro il 30 aprile 2017.

Per maggiori dettagli consultare la documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, art. 9).

16. Quali sono i costi e le procedure di trasporto e dogana?

I costi di spedizione, trasporto e sdoganamento delle opere che saranno esposte in mostra sono a carico dell’artista e dunque non sono inclusi nella quota di partecipazione. Poiché le procedure per lo sdoganamento in Italia sono complesse e articolate, raccomandiamo di contattare Artexpress, divisione della ditta Apice Srl e partner logistico della XI Florence Biennale, per ricevere informazioni sulle pratiche doganali e assistenza sul trasporto delle opere.

Tutti i dettagli sono riportati nella documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, Scheda D).

17. Quali sono le procedure d’installazione e disinstallazione delle opere?

Le operazioni d’installazione e disinstallazione delle opere all’interno degli spazi espositivi sono effettuate esclusivamente da Artexpress, divisione della ditta Apice Srl e partner logistico della XI Florence Biennale. I servizi di deposito temporaneo, disimballaggio, installazione, disinstallazione e re-imballaggio delle opere sono compresi nella quota di partecipazione.

Per maggiori informazioni consultare la documentazione riservata agli artisti ammessi (cfr. Regolamento, Scheda D).

18. È necessaria la presenza dell’artista alla manifestazione?

È facoltà dell’artista e/o suo delegato essere presente o meno nei giorni della manifestazione purché si dia comunicazione alla Segreteria Organizzativa entro il 15 settembre 2017.

19. Dove posso soggiornare in Hotel a Firenze?

La Florence Biennale ha stretto una collaborazione con Firenze Convention & Visitors Bureau che permette di usufruire di tariffe agevolate per gli Hotel di Firenze durante i giorni della mostra.

20. Posso vendere le opere in esposizione alla Florence Biennale?

Le opere in esposizione alla Florence Biennale concorrono all’assegnazione del Premio “Lorenzo il Magnifico”, dunque devono restare nello spazio espositivo fino alla fine della manifestazione, che non è finalizzata alla vendita. Tuttavia, dopo la chiusura della Florence Biennale gli artisti possono a pieno titolo perfezionare la vendita delle proprie opere privatamente.

Con i suoi dieci giorni di apertura a un vasto pubblico, la Florence Biennale rappresenta un’occasione unica per gli artisti espositori di promuovere il proprio lavoro, riservare le opere in mostra o in portfolio e accettare lavori su commissione.

Nelle passate edizioni diversi artisti hanno ricevuto manifestazioni d’interesse da parte di collezionisti e aficionados, poi concretizzatesi positivamente, e proposte da parte di gallerie d’arte e altre organizzazioni soprattutto private.