Fabio Novembre - Biennale

Novembre Studio

Novembre Studio, sotto la guida di Fabio Novembre, lavora in più ambiti relazionati al design da più di vent’anni: architettura, interni, product design e grafca. L’approccio dello studio, altamente riconoscibile e caratterizzato dall’impronta del suo fondatore, si relaziona a differenti scale con un immaginazione sviluppata su più livelli nei quali ogni elemento diviene funzionale al racconto di una storia strettamente legata al cliente.
Nel campo architettonico, i più importanti lavori dello studio sono indubbiamente il progetto di Casa Milan, quartier generale di AC Milan, il concept per i flagships di Mediaworld, i sistemi retail per
Stuart Weitzman e il progetto residenziare della villa Al Gurm a Abu Dhabi.
Nel campo del design grafco, Novembre Studio ha collaborato con brands del calibro di Philip Morris International, Adidas e Google.
Fabio Novembre è riconosciuto come erede di un design italiano altamente espressivo, e progetta per diversi brand internazionali come Kartell, Venini, Driade, Natuzzi e Cappellini.
È inoltre il Direttore Artistico di Driade e membro del comitato scientifco del Museo del Design della Triennale di Milano.

In occasione della XIII Florence Biennale, Fabio Novembre riceve il Premio “Leonardo da Vinci” del Presidente per “lo straordinario estro con cui progetta e realizza le sue opere, legate ad un universo femminile che da sempre abita il suo immaginario creativo. Le sue opere sono infatti un evidente tributo alla donna e alla sua seduzione, elemento di fascino e attrazione da cui ha tratto ispirazione per dare corpo e plasticità a molte delle sue creazioni”.

DIVINA

"Se gli uomini si affannano a lasciare tracce del loro passaggio, le donne rimangono tranquille ben sapendo che la vita fluisce attraverso di loro. La sintesi di questi due atteggiamenti ha portato, nella storia dell’arte, al soggetto iconico della Divina. Tra il realismo dei classici e l’astrazione dei contemporanei, tra Giorgione e Moore, ho cercato di dare forma alla mia Divina innalzandola su un altare per celebrare nuovi riti di convivialità".

Fabio Novembre
Responsive Image
X

Cerca