Tema - Biennale

Concepts of Femininity in Contemporary Art and Design

Il tema della XIII edizione della Florence Biennale, che si terrà dal 23 al 31 ottobre 2021 presso la Fortezza da Basso a Firenze, è incentrato sull’universo policromo e multiforme della femminilità, che verrà indagato nelle sue molteplici sfaccettature, a partire da due grandi linee direttrici.

Da una parte, l’idea che delinea la femminilità nella sua essenza immutabile, che ha ispirato varie tra le creazioni artistiche e letterarie più importanti della storia dell’umanità e che si dipana dal culto primordiale della Grande Madre fino ad arrivare alla celeberrima Beatrice di Dante Alighieri e al “Femineo eterno” (ossia l’Eterno Femminino) di Johann Wolfgang Goethe: l’idea della femminilità come riflesso della divinità, come amore spirituale che varca i confini del tempo, come fonte di purificazione ed elevazione, e come forza dell’universo che tutto forma e tutto regge.

Dall’altra parte, l’idea del mutamento perenne che caratterizza il mondo contemporaneo e che investe anche la femminilità, la quale si è trasformata e si trasforma sulla spinta di movimenti sociali e culturali come quelli che si sono sviluppati attorno ai femminismi e alle comunità LGBTQ. Dalla rivoluzione sessuale degli anni Sessanta alle battaglie per le pari opportunità, fino al dibattito sulle identità di genere, sono innumerevoli gli stimoli che hanno portato a una ridefinizione del concetto di femminilità, aumentandone ancor di più la complessità e la multidimensionalità.

Il tema della XIII Florence Biennale, che sarà sviluppato nei prossimi mesi grazie a una serie di contributi provenienti da curatori ed esperti internazionali e che sarà interpretato dagli artisti e designer partecipanti, non intende però fermarsi a questa dicotomia, volendo anzi aprirsi alla più ampia pluralità di punti di vista. In questa prospettiva, poniamo sin da ora a tutti gli interessati alcuni interrogativi, da intendersi come parte dei possibili spunti di riflessione collegati al tema:
 
Quali caratteristiche delineano l’essenza immutabile della femminilità?

Quali aspetti sono mutati nella società odierna?

Come può essere rappresentata la femminilità nell’arte contemporanea?

Come può dialogare la femminilità con il mondo del design?

Come si può esprimere l’identità di genere attraverso l’arte e il design?

Come possono contribuire l’arte e il design a ridurre le diseguaglianze di genere?




 

Titolo e testo di Giovanni Cordoni| Graphic Design di Edoardo Matteoni

© Florence Biennale 2020

X

Cerca