FLORENCE BIENNALE 2019

ART + DESIGN

Florence Biennale amplia i suoi orizzonti aprendosi al mondo del design, di cui offrirà uno spaccato nel quadro della XII edizione, che si terrà alla Fortezza da Basso dal 18 al 27 ottobre 2019.

Questa scelta accoglie le istanze di molti fra coloro che hanno partecipato alle passate edizioni della Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze e che, oltre a esprimersi con i molteplici linguaggi dell’arte, spaziano nel mondo dell’architettura, della grafica, e della progettazione applicata a svariati ambiti delle cosiddette creative industries.

Il padiglione della XII Florence Biennale dedicato al Design – che ospiterà progetti innovativi presentati nelle categorie di concorso denominate Architecture & Town Design, Industrial & Product Design, Interior Design, Fashion & Jewellery Design, Communication & Graphic Design, e Technology & Game Design – rappresenta un riconoscimento della creatività e dei saperi applicati alla progettazione di ambienti urbani e d’interni così come di oggetti disparati, giochi, portali e molto altro ancora impiegando tecnologie vecchie e nuove. Tutto ciò per offrire innovazione e sviluppo in una realtà che oggi si vuole ispirata ai valori di estetica e sostenibilità già messi in luce nella precedente edizione della Florence Biennale. I progetti in concorso saranno vagliati da una Giuria Internazionale composta da esperti di chiara fama quali Hunter Tura, Presidente & CEO Bruce Mau Design Toronto/New York/ Londra; Perla Gianni Falvo, ADI – Toscana; Alexandra Sankova, Direttrice del Moscow Design Museum; Deniz Ova, Direttrice della Istanbul Design Biennal; Angelika Nollert, Direttrice del Die Neue Sammlung – The Design Museum, Monaco; Giuseppe Lotti, Professore di Industrial Design all’Università di Firenze, Dipartimento di Architettura, Design Campus; Wu Haiyan, School of Design Art, China Academy of Art; Xiewei Song, School of Design at Central Academy of Fine Arts (CAFA); Regina Schrecker, Fashion designer; Enrico Vergnano, Direttore del Centro Design di Aunde Italia e già docente all’Istituto Europeo di Design di Torino.

Unendosi al coro delle molteplici iniziative tese a ricordare il genio e l’arte di Leonardo da Vinci nel 2019, la XII edizione Florence Biennale ne celebra idealmente – aprendosi al design – anche l’immaginazione e la sperimentazione impiegate per progettare macchine e invenzioni di varia natura, alcune delle quali così pionieristiche da stupire il mondo nei cinquecento anni già trascorsi dalla sua morte.

Nella sua parte essenziale, il tema proposto per la XII Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Firenze si può allora interpretare dando un senso inedito alle parole “ARS ET INGENIUM”. Parole che l’Umanesimo avrebbe inteso con significati e rimandi ben più ampi di ciò che restituisce una versione moderna, ma con cui abbiamo voluto “giocare” per alludere al binomio “Art + Design” che per la prima volta caratterizza la Florence Biennale.

Nel corso delle passate edizioni, la Florence Biennale ha già ospitato e premiato alcuni dei nomi più importanti legati al design e all’architettura, tra cui Ferrari e Pininfarina (Premio “Lorenzo il Magnifico” per il Design 2003), Harley-Davidson (Premio “Lorenzo il Magnifico” per il Design 2005), Agatha Ruiz De La Prada (Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera 2011), Arata Isozaki (Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera 2017).

Quest’anno il Premio Internazionale “Leonardo da Vinci” verrà conferito alla graphic designer americana Paula Scher e, in memoriam, ai fashion designers italiani Ferruccio e Wanda Ferragamo.

Di indiscusso valore e pregio, infine, è il Catalogo della Florence Biennale, che dall’edizione 2019 si arricchirà con un volume in più dedicato al Design. Il catalogo racconta l’evento dedicando una pagina ad ogni artista partecipante e dettagliando il programma della manifestazione nelle sue varie sfaccettature. Realizzato in collaborazione con Rubbettino Editore, il catalogo della XII Florence Biennale sarà distribuito gratuitamente a tutti gli artisti e designer partecipanti, alla stampa, agli ospiti e alle autorità invitate. Il volume è inoltre distribuito per la vendita in tutta Italia attraverso Messaggerie Libri, nelle principali Fiere del Libro (Bologna, Torino, Roma, Francoforte), oltre che su Amazon. Alcune copie del volume saranno inviate nelle librerie italiane di Londra, Parigi, Berlino e Madrid, oltre ad esser presenti nei Bookshop della Biennale di Venezia, della Triennale di Milano, di Artefiera di Bologna e nei bookshop museali di Padova, Bologna, Firenze, Roma e Verona.

 

Scarica la presentazione del tema