Dolorès Puthod

Premio “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera 1997

L’opera di Dolorès Puthod, che si distingue per le sue qualità singolari, ha una collocazione distintiva tra le vastissime e contrastanti correnti artistiche degli ultimi decenni. L’adesione appassionata alla Commedia dell’Arte e alle sue maschere, la pone in una posizione particolarissima, in bilico tra l’arte pittorica e l’arte scenica, ma sempre legata alla spettacolarità teatrale.

Dolorès Puthod è infatti stata molto vicina alle rappresentazioni dei nostri maggiori teatri, arrivando a condurre una specie di gara fra l’agile rappresentazione degli attori e saltimbanchi e la sua capacità di coglierne i gesti all’istante. Per apprezzare appieno la grande qualità dei suoi lavori e la sua tenuta davvero sorprendente, dobbiamo ammirare le grandi opere dipinte per La Scala di Milano.

Nata a Milano nel 1934, è una delle massime esponenti della pittura figurativa del secolo scorso. Si è diplomata all’Accademia di Brera e ha lavorato come scenografa al teatro La Scala di Milano. L’artista dipinge e disegna da oltre 60 anni, collaborando anche con Picasso, De Chirico e Savino. Le sue opere si possono ammirare nelle maggiori collezioni pubbliche e private e nei musei internazionali più prestigiosi.

Nel 1997 è ospite d’onore alla prima edizione della Florence Biennale dove ricevere il prestigioso Premio Internazionale “Lorenzo il Magnifico” alla Carriera. E’ del 2014 l’uscita di un film-documentario dedicato alla sua vita e alla sua prolifica carriera artistica che contempla più di 3000 dipinti.