Florence Biennale 1997

I Edizione

Fondata nel 1997 come Rassegna Internazionale d’Arte Contemporanea per Firenze, l’attuale Florence Biennale nasce come conseguenza di un bisogno latente la cui spinta propulsiva si concretizza con la creazione di un luogo/non-luogo che ospiti un sano confronto interculturale ed interdisciplinare.

Tale confronto si è poi trasformato naturalmente in un vivace dibattito incentrato su una visione ampia e completa dell’esperienza artistica contemporanea internazionale.

Questo primo esperimento è accolto con grandissimo successo; a rispondere all’invito sono oltre 20 nazioni: agli artisti è offerta l’occasione non solo per dialogare con il pubblico ma soprattutto per confrontare le esperienze individuali e i risultati di indagini artistiche personali.

Tutto ciò nella cornice di Firenze, città rinascimentale chiamata a riacquisire il suo ancestrale ruolo di libera piazza delle arti, di palcoscenico dell’estro di artisti e creatori di ogni sorta. Il fatto che la città si sia proposta in un modo nuovo in un contesto storico per eccellenza, rende questo evento unico nel suo genere.

Madrina della prima edizione è l’acclamata Étoile della Scala di Milano Carla Fracci che riceve il Premio “Lorenzo il Magnifico”.

Insieme a lei intervengono altri due personaggi di fama internazionale: Ferruccio Soleri, storico interprete dell’Arlecchino del Piccolo Teatro di Milano, è insignito del Premio “Lorenzo il Magnifico” come riconoscimento per il suo impegno interdisciplinare in ambito artistico-culturale e Dolorès Puthod, artista e scenografa della Scala di Milano, premiata per aver dedicato la sua intera indagine stilistica all’interpretazione grafica della Commedia dell’Arte.

Direttore Artistico: Stefano Francolini